WSOP 2013: la bella Gaelle Bauman ci riprova

Gaelle Bauman alle WSOP del 2012Le WSOP di Las Vegas non sono solo una sfida tra i player più forti del mondo, ma sono anche una vetrina di personaggi che gravitano nell’orbita del Texas Hold’em, giocatori che suscitano interesse per qualche giorno perché magari hanno sfiorato qualche vittoria importante, per poi ricadere nell’inevitabile e triste anonimato. E’ il caso di Gaelle Baumann che nel 2012 fece molto scalpore per essere stata la donna ‘bolla’ del Main Event WSOP di quell’anno.

La player francese riuscì ad arrivare (c’è chi dice miracolosamente) in prossimità del final table più prestigioso di tutti, il tavolo che l’avrebbe fatta diventare la prima donna tra i favolosi nove finalisti del Main Event WSOP: praticamente l’ingresso nella storia del poker dalla porta principale. Il destino avverso ha assunto le sembianze di Andras Koroknai, il player che ha intralciato la volata finale di Gaelle con una mano controversa che l’ha fatta uscire 10° classificata.

A distanza di meno di un anno, Gaelle torna alle WSOP 2013 di Las Vegas con molto amaro in bocca e tanta voglia di riscatto.

La mia corsa al tavolo finale del Main Event WSOP 2012 è stata un’esperienza meravigliosa, ma allo stesso tempo anche la peggiore che abbia mai vissuto in vita mia – rivela Gaelle Bauman a Global Poker Index – ho giocato per sette giorni con i più forti della terra; era la mia prima volta al Main Event e mi sentivo al top, tutto mi sembrava possibile, ero in forma, le cose andavano bene fino a quando mi sono ritrovata improvvisamente a terra. Devastata dalla mia eliminazione e piena di frustrazione e rabbia. Mi sembrava di avere mancato l’occasione di una vita, ci ho messo molti giorni per riprendermi, ma oggi sono di nuovo qui, in grado di essere soddisfatta del risultato ottenuto nel 2012 e pronta a combattere. Quest’anno ho intenzione di giocare molti eventi qui a alle WSOP, voglio tentare nuovamente l’avventura di arrivare ad un tavolo finale e magari vincere!”

Affascinante e determinata, chissà se questo sarà l’anno in cui Gaelle Bauman finalmente riuscirà a mettere le mani su un braccialetto WSOP o anche solo a qualificarsi ai piani alti delle classifiche. Per ora si deve accontentare di un 20esimo posto nella speciale classifica di Global Poker Index nella sezione del GPI Ladies. Ma nel poker non si sa mai cosa potrebbe accadere e la bella player francese potrebbe centrare il suo obiettivo e salire agli onori delle cronache non più come beffata dal destino, ma come baciata dalla buona sorte!

Poker Room