Tornei di Texas Hold’em: si accendono i riflettori al Partouche Poker Tour

Partouche Poker TourSi accendono i riflettori in costa azzurra dove dal 12 al 17 settembre, a Cannes, va in scena il Partouche Poker Tour. Esistono diversi fattori che contribuiscono al successo di un torneo di Texas Hold’em e lo rendono un evento internazionale. Innanzitutto il numero dei partecipanti, poi la qualità della struttura ospitante, la copertura dei media e, non da ultimo, il fattore “celebrities”: ovvero quanti giocatori professionisti di fama internazionale il torneo è in grado di attirare. Arrivato alla sua 4° edizione, possiamo affermare che il Partouche Poker Tour ha tutti i requisiti per entrare nel novero dei tornei a cinque stelle assolutamente da non perdere.

Il Partouche Poker Tour è noto per essere il torneo di poker Texas Holdem con il più alto montepremi d’Europa, in questa edizione sono ben 4 i milioni di euro garantiti. Il buy-in del Main Event in corso al Palm Beach Casinò di Cannes è di 8.500 € e si sono presentati 579 players, pronti a battagliare per accaparrarsi il primo premio di 1 milione di euro. I nomi illustri ci sono tutti: Daniel Negreanu, Dan “jungleman12” Cates, Vanessa Selbst (vincitrice della scorsa edizione) Phil Laak, Phil Hellmuth, Jason Mercier e tanti altri ancora.

Naturalmente anche la presenza degli italiani è massiccia e vede schierati in campo, tra gli altri azzurri, giocatori del calibro di Marcello Marigliano, Mustapha “Mustacchione” Kanit, Sergio Castelluccio e Massimiliano “Visdiabuli” Martinez: tutti in forma strepitosa e ancora in gara. Tuttavia, al momento la classifica dei primi 8 alla vigilia del day 2 non parla ancora italiano.

Questi sono i players con gli stack più alti:
1. Giuseppe Pantaleo (nazionalità tedesca nonostante il nome di chiare origini italiane!) 265.000
2. Mads Wissing 201.500
3. Juan Maceiras 184.000
4. Sylvain Fossard 129.600
5. Gabriel Nassif 125.700
6. Ilan Boujenah 124.600
7. Chino Rheem 123.300
8. Remi Marlair 120.500

Mancano ancora tre giorni di gioco per arrivare al final table che, ci auguriamo, potrebbe riservare più di una sorpresa per i tifosi italiani appassionati di Texas Hold’em!

Poker Room