Strategie Texas Hold’em No Limit

texas holdem no limitIl poker Texas Hold’em No Limit sta ormai facendo parlare di sé da anni in tutto il mondo, ed anche in Italia la sua diffusione sta crescendo sempre di più. Si tratta di una variante in cui ad ogni giocatore vengono assegnate due carte personali, più alcune comuni: lo scopo è quello di vincere il piatto con il punto più alto possibile utilizzando complessivamente cinque carte, fra quelle comuni e le due personali. Si procede in senso orario, con un oggetto chiamato “bottone” che passa di giocatore in giocatore al termine di ogni mano: questo serve a determinare la posizione relativa di ogni player all’inizio della mano stessa.

Infatti, i due giocatori che siedono alla sinistra di quello in possesso del “bottone” sono rispettivamente il piccolo buio ed il grande buio: quando si è in questa posizione è necessario puntare nel piatto una somma stabilita, che in ogni caso per il giocatore sul grande buio sarà doppia rispetto al giocatore sul piccolo buio.
Volendo fare una prima distinzione fra le partite in cui è possibile giocare, possiamo parlare di tornei o cash game. Nei primi, tutti i partecipanti pagano una certa quota di iscrizione, che va poi a formare il montepremi. Ad ogni partecipante vengono assegnate un certo numero di fiches, terminate le quali è eliminato.

Qui i bui crescono gradualmente, secondo un intervallo di tempo prestabilito più o meno lungo, da un minimo di alcuni minuti nelle partite di poker online fino anche ad un’ora e mezza nei più importanti tornei di poker internazionali, come lo European Poker Tour o le World Series Of Poker. Scopo del gioco è quindi quello di conquistare tutte le fiches in modo da vincere il torneo, oppure di durare il più possibile, così da raggiungere la zona premi.

Le partite di cash game sono differenti, in quanto i bui sono costanti nel tempo, ed i giocatori che si siedono utilizzano delle fiches che corrispondono ad un diretto controvalore in denaro.

Ad esempio, in una partita con bui €1/€2, il piccolo buio sarà sempre pari ad un euro ed il grande buio sarà sempre pari a due euro. I giocatori possono sedersi con la somma che preferiscono, sebbene di solito ci siano un minimo ed un massimo consentiti, ma comunemente nel cash game, ci si siede con cento grandi bui, ovvero in questo caso con 200 €. Vincere fiches qui equivale direttamente a vincere soldi.

La strategia per giocare tornei o cash game è diversa, ma i turni di puntata sono gli stessi. Si comincia dal preflop, in cui i giocatori puntano guardando solo le due carte personali, senza alcuna comune. Terminato questo turno si passa al flop, dove vengono girate tre carte comuni, ed a cui segue un nuovo giro di puntate. Si passa quindi al cosiddetto turn, dove viene girata una nuova carta comune, a cui segue un ennesimo giro di puntate per poi passare all’ultima carta comune, quella del river, l’ultima. Qui c’è l’ultimo giro di puntate: se un giocatore punta ed almeno uno vede questa puntata si va allo showdown, ovvero si scoprono le carte personali per determinare chi abbia il punto migliore.

Da notare che il punto migliore è quello dato dalla somma delle cinque carte migliori fra quelle personali e quelle comuni: in alcuni casi pertanto il piatto potrà ad esempio essere diviso. Ammettiamo che un primo giocatore abbia in mano una coppia di otto, ed un secondo una coppia di quattro.

I due arrivano al river, ed il board – ovvero l’insieme delle carte comuni sul tavolo – vede a terra A-K-Q-J-10. In questo caso, se si arriva allo showdown, il piatto sarà diviso, perché a terra c’è una scala data dalle cinque carte comuni, il miglior punto possibile per entrambi a prescindere da cosa abbiano personalmente in mano.

Nel Texas Hold’em, strategia e statistica sono essenziali. Sebbene ciascuno sia libero di giocare come preferisce, nel tempo i migliori giocatori hanno mostrato come alcune scelte siano più profittevoli di altre, e la matematica può dimostrarlo. Un giocatore dovrebbe sempre fare una scelta che – ripetuta all’infinito in quella stessa situazione – gli faccia guadagnare denaro anziché perderlo.
La statistica del poker non è complessa, ma conoscerla è essenziale: concetti come odds, outs ed equity devono essere compresi ed applicati nel giusto modo perché si possa essere vincenti nel lungo periodo. In una singola partita può accadere di tutto, ma dopo molte i migliori risulteranno sempre vincenti.

Poker Room