Poker veloce autorizzato da AAMS

Finalmente anche per i player italiani è giunta l’ora del “Poker veloce”. La fantomatica modalità del Texas Hold’em portata alla ribalta da Full Tilt con il nome di “Rush poker”: nient’altro che il solito Texas Hold’em, ma giocato con ritmi frenetici che annullano i tempi morti dell’azione.

Full Tilt è definitivamente uscita dallo scenario dell’online e il “rush poker” non è più un’esclusiva. Così altre poker room si sono messe all’opera per sviluppare un prodotto simile sulle varie piattaforme di gioco, con buona pace di AAMS che ha autorizzato sui network italiani il “Poker veloce” per la gioia di migliaia di player appassionati della celerità. Attraverso la circolare 2012/32126, AAMS rende noto il regolamento e la procedura che certifica ed autorizza questo tipo di gioco, infatti, le poker room interessate dovranno essere certificate dai Monopoli di Stato prima di procedere all’offerta del “Poker veloce” ai propri utenti.

Ma come funziona il “Poker veloce” ? Ecco i punti principali di quella che potremmo definire una variante del cash game.

Alla stessa sessione di gioco possono partecipare fino a 5 mila giocatori, con tavoli fino a 10 player. Chi folda le sue carte viene assegnato immediatamente ad un altro tavolo della stessa sessione, dove inizia una nuova mano di gioco. La particolarità del “Poker veloce” sta proprio nella possibilità di foldare istantaneamente le carte che il dealer ci serve. Dunque, prima che arrivi il nostro turno di gioco, se non ci piacciono le carte foldiamo subito senza che gli avversari al tavolo se ne rendano nemmeno conto. Anche nel “Poker veloce” è consentito il multitabling, per giocare allo stesso tempo su più tavoli.

Al momento non si conoscono i tempi tecnici che porteranno all’effettivo debutto del “Poker veloce” in Italia. I soliti bene informati dicono che già da settembre sarà disponibile sulle più importanti poker room .it. Come sempre, non ci rimane che attendere.

Poker Room