Poker cash game online, superati tutti i test

poker cash gameIl sogno di migliaia di grinders italiani si è finalmente avverato. Dal 18 luglio scorso è possibile giocare legalmente sulle poker room .it quello che è considerato il poker per eccellenza; pane quotidiano dei professionisti e puro divertimento per i semplici appassionati: signore e signori diamo il benvenuto al cash game made in Italy!

Prima di questa fatidica data, nelle poker room online italiane erano consentiti solo i tornei di Texas Hold’em, con un buy-in massimo di 250 euro a torneo. Ora i limiti diventano molto più alti, nel cash game le fiches corrispondono a soldi veri e la cifra massima consentita dalla legge è di 1000 euro per ciascun tavolo. E’ proprio il caso di dire che il gioco si fa duro, ma i player italiani non sono certo intimoriti. Il 18 luglio erano migliaia i giocatori in fila sui tavoli virtuali delle room .it per provare il brivido del poker cash. Talmente tanti da mandare in tilt i server di Sogei (la società responsabile del sistema informatico di AAMS), mostratisi incapaci di gestire lo spropositato traffico in entrata e creando code infinite e disservizi per i player.

Del resto il debutto del 18 luglio era considerato un test di poche ore per verificare i software e mettere a punto gli eventuali “bug” che, puntualmente, si sono verificati. Già dal secondo giorno di gioco tutti i problemi sono stati risolti. Nelle maggiori poker room, tra cui GDpoker, Lottomatica, Sisal Poker, Snai e PokerStars, tutto è filato liscio: nessuna interminabile attesa per sedere al tavolo e soldi immediatamente accreditati sui conti gioco. La fase test delle tre ore quotidiane terminerà venerdì 22, quando il poker cash sarà finalmente accessibile 24 ore su 24. Ciononostante, alcune piattaforme hanno già registrato l’aumento dei volumi di gioco superiore a 5 o 6 volte la norma.

Il debutto del poker Texas Hold’em in modalità cash game non ha disatteso le aspettative e si è confermato un vero successo, per la gioia dei grinder e delle poker room che aumenteranno i loro profitti, ma anche per lo stato italiano. Si calcola infatti che i volumi del poker cash si aggireranno per ora sui 3,6 miliardi di euro, con previsioni di una crescita costante. L’erario preleverà dalle poker room il 20% dei profitti e con numeri come questi… forse ce ne sarà abbastanza per risanare il bilancio dello Stato!

Poker Room