Negreanu e Brunson sono d’accordo sul timer nei tornei

doyle brunson favorevole al timer

Daniel Negreanu e Doyle Brunson, due campioni mondiali del Texas Hold’em, due icone del poker, nonché amici nella vita, che però raramente la pensano allo stesso modo su temi d’attualità riguardanti il loro sport preferito.

Una volta tanto, però, sia il giovane Negreanu e che il padre del poker alla texana Doyle Brunson, si trovano d’accordo su una questione: l’introduzione del timer nei tornei di poker live. La finale del Main Event WSOP di quest’anno insegna, ore e ore di poker interminabile, lungo e… noioso! “Per lo spettatore occasionale, e non solo, assistere a tornei di poker in questo modo è faticoso – aveva twittato Daniel Negreanu – è davvero necessario introdurre il timer in questi eventi”. A distanza di qualche settimana dal twit di Negreanu arriva la dichiarazione di Doyle Brunson affidata al suo seguitissimo blog: “ Siamo tutti d’accordo sul fatto che bisogna fare qualcosa per evitare che l’azione nei tornei di poker live sia eccessivamente lenta, a discapito dello show che diventa noioso e difficile da seguire.” E se risulta difficile da seguire per player come Brunson e Negreanu, figuriamoci per i neofiti del poker!

Ecco la proposta di Brunson:” A mio avviso la soluzione giusta è quella di dare 1 minuto di tempo ai giocatori per prendere le loro decisioni… in passato mi è capitato di giocare in un torneo a Lake Tahoe dove avevamo appena 20 secondi ti tempo per decidere la nostra mossa, fu l’evento più divertente della mia carriera di poker player!”

Considerando il peso che la parole di questi due Pro hanno nella community del Texas Hold’em, c’è da pensare che presto il timer farà la sua entrata nei tornei di poker dal vivo. E voi cosa ne pensate? Esprimete la vostra opinione commentando questa iniziativa….

Poker Room