Madrid nuova capitale del poker live

Madrid, la capitale spagnola nota per la sua “movida” notturna, presto diventerà un punto di riferimento anche per i giocatori di poker e gambler di tutta Europa grazie all’approvazione del progetto EuroVegas. I lavori partiranno nel 2016 e solo nel 2025 sarà terminato questo mega complesso tutto dedicato al mondo del gioco: 6 casinò, 12 hotel per una capienza di 36 mila camere, 1 stadio e 3 campi da golf.

Va da sé che il poker Texas Hold’em avrà un ruolo di primaria importanza ad EuroVegas, parola di Sheldon Adelson, il proprietario della Las Vegas Sands Corporation primo operatore mondiale di casinò con sale da gioco sparse in tutto il globo.

Il luogo prescelto per la costruzione del mega complesso è Alcorcon, ad sud-est di Madrid e nemmeno la crisi economica che sta colpendo duramente la Spagna sembra costituire un ostacolo ad un investimento così impegnativo. Infatti dei 35 miliardi di dollari previsti per la costrizione di EuroVegas, Sheldon Adelson ne metterà 17, i rimanenti 18 miliardi saranno a carico del Governo spagnolo. Ovviamente il Governo appoggia pienamente il progetto della Las Vegas Sands.

Secondo il miliardario americano Adelson, EuroVegas richiamerà almeno 10 milioni di persone all’anno e garantirà lavoro a 260 mila persone con un fatturato stimato di almeno 30 miliardi di euro. Con numeri come questi e visto l’alto tasso di disoccupazione (circa il 25%), una simile impresa può solo aiutare a rilanciare l’economia spagnola. Soprattutto se la mente di tutto è il buon Sheldon Adelson, una garanzia di successo.

Poker Room