Lex Veldhuis: “ L’unico buon proposito è agire!”

Lex Veldhuis in un torneo di pokerIl poker player Lex Veldhuis ha rivelato dalle pagine del suo blog come intende affrontare la sua attività di grinder dell’online in questo 2013. “ Non credo molto nei buoni propositi che la gente fa per il nuovo anno – dice il Pro di PokerStars – credo solo che occorra agire e darsi da fare per metterli in pratica senza aspettare il calendario.”

Per usa stessa ammissione, il player olandese aveva perso la sua verve di giocatore online negli ultimi mesi. “Ho viaggiato moltissimo in questi anni e ad un certo punto ho capito che avevo perso lo smalto di un tempo, non riuscivo più a macinare ore e ore di poker online. Al ritorno da ogni viaggio, per combattere il jet lag facevo una pausa dal poker per dedicarmi al tennis o ad altre attività ludiche – continua Lex nel suo blog – oggi questa tendenza l’ho cambiata.

E’ da dicembre che sto approfondendo le strategie nel Pot Limit Omaha e lo studio ha riacceso in me la vecchia passione per poker online. Faccio sessioni di gioco da otto ore al giorno tutte le settimane e voglio proseguire su questa strada. Continua a viaggiare molto, ma adesso quando rientro a casa non stacco più la spina col poker. Rientro gradatamente con brevi sessioni di 2 o 3 ore per poi allungare fino alle mie 8 ore standard.”

Ecco come Lex Veldhuis gestisce il grinding online per ottenere il mindset perfetto: “ Alla fine di ogni sessione quotidiana stendo una relazione scritta di quello che è successo ai tavoli: segno i pot più significativi, la size delle puntate, analizzo il gioco e scrivo dove ho commesso errori e dove invece sono stato bravo. Il giorno seguente rileggo il mio rapporto prima di ricominciare a grindare: uno studio che dura anche 1 ora, ma che è fondamentale. E’ un po’ come fare stretching prima di una prova sportiva: mi riscalda la mente e mantenere alta la mia concentrazione.

Poker Room