Italia e Francia forse un unico mercato per il Texas Holdem

Italia e Francia forse un unico mercato per il Texas HoldemNon é ancora ufficiale ma sembra che in un futuro prossimo i giocatori italiani potranno sfidare a poker i cugini francesi. Creare un mercato unito tra l’Italia e la Francia sembra infatti un obiettivo chiaro per AAMS anche se per ora non è dato sapere quando.

Proprio ieri infatti il dirigente responsabile dei Monopoli, Rodano Francesco, ha rilasciato al Legal Gaming Summit, interessanti dichiarazioni sul futuro del poker online italiano. In particolare sembrerebbero trapelare accordi di stretta collaborazione fra AAMS e Arjel (ente francese per il gioco) sul campo delle scommesse sportive ma anche del poker.

Rodano ammette che i due paesi stiano quindi pensando ad un mercato comune che possa favorire la competizione fra le sale da gioco online sempre più numerose in entrambi i paesi (l’ultima in ordine di apparizione è 888poker.it che è presente anche in Francia) e ovviamente coinvolga il maggior numero di players rendendo i due mercati molto appetibili. L’ostacolo principale rimane comunque la differenza di tassazione e fino a quando non si troveranno degli accordi su questo delicato punto il progetto rimarrà ovviamente in stand-by.

Ad ogni modo già il solo parlare di una eventuale collaborazione per creare una liquidità comune la dice lunga sulla ferrea volontà di portare in porto l’operazione. In fin dei conti infatti il mercato dell’online è un mondo senza confini e per sperare di essere vincenti e competitivi è d’obbligo allargare gli orizzonti.

Poker Room