Errori Più Comuni


Dopo i consigli, vediamo alcuni degli errori più comuni tra i principianti del Texas Hold’em No Limit:

  • Vedere troppe mani da early position. Questo è tipico dei principianti, ma a meno che non siate in possesso di una monster hand da questa posizione è bene foldare per la maggior parte del tempo. Ricordate, c’è un detto che dice: “ Foldando si vincono i tornei!”
  • Al contrario, non rilanciare quando si hanno carte fortissime, il rischio è che troppi giocatori puntino e magari riescano anche a chiudere un progetto più forte delle nostre bellissime hole cards! Questo accade perché anche le mani migliori se sono giocate contro 4 o cinque giocatori perdono il loro potenziale. La regola dice di rilanciare circa tre volte il big blind, se qualcuno rilancia non esitiamo a contro rilanciare con una somma pari al piatto.
  • Ma erano suited!… Quante volte sentiamo giocatori lamentarsi in questo modo. Mani come 7-8, 9-10 o 10-J paiono belle perché sono suited e connected, ma ricordate che per chiudere il punto devono legare al flop e la cosa non è così scontata. Dunque giocatele solo se siete in late position e nessuno ha rilanciato.
  • Non prestare attenzione al gioco degli avversari. Non si deve giocare concentrati esclusivamente su noi stessi e sulle nostre carte. Occhio a cosa sucvcede al tavolo, seguite anche il gioco degli altri player, ne ricaverete informazioni preziose per gestire al meglio la partita.
  • Giocare in partite fuori bankroll. Calcolate che per giocare al meglio, il vostro stack deve essere di almeno 300 volte maggiore della puntata più alta. Il rischio è di giocare money scared, ovvero al di sopra delle vostre possibilità economiche. Il timore di perdere tutti i vostri soldi influenza le decisioni che vanno prese al tavolo, induce a foldare quando è invece il momento di rilanciare forte, insomma va a scapito della serenità e lucidità necessarie per gestire al meglio una partita di poker.
  • Giocare l’Asso con un kicker basso. Solitamente se la seconda carta è più bassa di un 8 evitate di giocare, se qualcuno dovesse rilanciare dopo di voi potrebbero essere guai: è molto facile, infatti, che il vostro avversario abbia un kicker più alto e se decidete per il check, anche un suo rilancio potrebbe crearvi dei problemi.
  • Andare in tilt. Perdere la testa per una bad beat ricevuta è una trappola mortale sia per principianti che per giocatori esperti. Giocare in tilt significa perdere la lucidità, chi va in tilt fa cose senza senso, come ad esempio giocare mani marginali, fare bluff senza speranza, giocare anche se sfavorito dalle carte. Insomma, butta i propri soldi solo perché non sa gestire la rabbia derivante da un brutto colpo assestatogli. Mantenere il corretto mindset è fondamentale,  tenete a mente che anche se avete solo un pugno di chips siete ancora in gioco e a volte bastano poche mani per ribaltare la situazione a vostro vantaggio.

PuntiNo Limit – Pre Flop