Andrea Dato: il migliore poker Pro italiano per il Global Poker Index

Andrea Dato in un torneo di poker live Il movimento del poker Texas Hold’em italiano sta crescendo rapidamente, le nuove leve del poker azzurro crescono e si fanno rispettare ai tavoli live anche fuori confine.

L’ultimo riconoscimento è andato in questi giorni ad Andrea Dato, il giovane player romano che fa parte del Team Pro di Glaming, molto conosciuto ed apprezzato ai tavoli live e online. Il Global Poker Index ha riconosciuto Andrea Dato come il miglior giocatore di poker italiano per il 2012, un premio prestigioso onorato subito al meglio da “datino” con una performance da protagonista al Russian Poker Tour di Kiev.

In una intervista a caldo subito dopo la premiazione, Andrea Dato confessa di essere emozionato e grato per questo importante riconoscimento, tuttavia dice di non sentirsi il migliore. Forse perché non ha ancora centrato il risultato di una carriera, in effetti nel suo palmares non ci sono titoli importanti a livello internazionale. Tuttavia, una serie di piazzamenti ITM, secondi o terzi posti e una frequenza impressionante di tornei di poker live giocati nell’anno appena trascorso, hanno ugualmente elevato Andrea Dato al ruolo di “migliore”.

L’algoritmo usato da GPI, in effetti, tiene conto dell’entità della quota d’iscrizione, del numero di player e dei risultati negli ultimi 3 anni, dunque risulta attendibile a tutti gli effetti, con buona pace della varianza.

I risultati di Andrea Dato conseguiti nel 2012 gli sono valsi il premio del GPI, mentre questo 2013 inizia con un bellissimo 10° posto al Russian Poker Tour di Kiev, un segnale forte che lascia ben sperare per il futuro di questo poker Pro di Glaming. L’obiettivo nel poker live è quello di vincere un braccialetto alle WSOP di Las Vegas, quello stesso braccialetto che solo nel 2012 riesce a sfiorare arrivando terzo in un torneo di No Limit Holdem e che quest’anno, potrebbe diventare una meravigliosa realtà.

Poker Room